LawnPC: il Primo Computer Alimentato da Erba!


Link sponsorizzati

LawnPC il primo computer indipendente alimentato da erba. Entra e scopri tutti i dettagli del nuovo concept informatico ecologico: il LawnPC.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Sembra una semplicissima ciabatta elettrica con dell’erba sopra… in realtà è il LawnPC:

il primo computer alimentato da erba!

A volte le apparenze ingannano, è questo il caso del lawnPC un concept ideato dal designer David VeldkampLawnPC è un dispositivo rivoluzionario, fatto di materiali riciclabili e funzionante senza l’ausilio di una presa elettrica. Basta solo un po’ di luce, proprio come per una pianta tradizionale.


A vedersi tutto sembra tranne che un computer: insolita la forma, insolito il look.

Il LawnPC appare come una sorta di ciabatta zen piatta, dalle linee morbide che rimandano ad un Mac.

Una ciabatta in cui crescono verdi fili d’erba hi-tech, realizzati in cotone su cui sono stampate piccole celle solari che inviano l’energia a tre accumulatori posti sulla base.

Costituito da tre accumulatori, il LawnPC è in grado di immagazzinare circa 60 watt, un utilizzo sufficiente per far funzionare il computer per le applicazioni base.

La forma ricercata rende il dispositivo un pezzo di design da tenere in bella mostra: essendo dotato di tecnologia wireless può essere posizionato vicino alla finestra in modo da assorbire più luce e più aria. Già, perché il dispositivo comunica con le varie periferiche senza l’ausilio di alcun cavo e non necessita di alcun sistema di raffreddamento poiché è sufficiente l’aria che passa tra le setole erbacee.

Niente spine, niente bollette salate.

Certamente al momento non potrà essere usato con programmi pesanti, ma se commercializzato sarebbe il primo PC autonomo, i cui impieghi potrebbero tornare utili in zone e in situazioni in cui l’elettricità scarseggia.

Altro pregio del concept, la versatilità: può essere utilizzato anche come caricabatterie alternativo utile a ricaricare dispositivi multimediali quali lettori mp3, fotocamere etc…

Per il momento non sono state rese note le specifiche tecniche del lawnPC, poiché si tratta pur sempre di un concept: l’idea è originale, certo, l’estetica c’è, ma senza sostanza il tutto potrebbe tramutarsi più in un esercizio di stile fine a se stesso piuttosto che in una vera innovazione tecnologica.

Grazie alla sua linea insolita il lawnPC ha suscitato grande curiosità in tutto il web: in molti ne parlano, e le reazioni si alternano tra stupore e scetticismo.

60 watt forse non sono sufficienti per applicazioni affamate di energia e videogame

Inoltre, tutti i problemi legati alla generazione di energia solare rimangono, poiché occorrerà verificare l’autonomia di tale dispositivo.

© Riproduzione riservata


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Articoli selezionati per te:

Condividi qui la tua esperienza:

Scrivi qui sotto il tuo commento: