Come Aumentare l’Efficienza del tuo Impianto Fotovoltaico!

Come aumentare l'efficienza nell'impianto fotovoltaico seguendo questi semplici consigli e suggerimenti frutto di anni di esperienza della nostra comunità.

Link sponsorizzati

In questo articolo vorrei porre la mia attenzione sull’efficienza di un impianto fotovoltaico, cercherò di fare una rassegna di tutte le cause di inefficienza nel fotovoltaico, per capire se si hanno margini di miglioramento attuando nuove politiche energetiche e nuovi comportamenti.

Lo scopo del presente articolo è in ultimo di capire

come aumentare l’efficienza energetica di un impianto fotovoltaico.

Cosa è l’efficienza in un impianto fotovoltaico?

L’efficienza è definita dalla seguente semplice formula:

 

<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /> \mathrm{efficienza} \ \eta = \mathrm{{potenza \ in \ uscita} \over \mathrm{potenza \ in \ entrata}} \ (= energia \ E_\mathrm{out} / lavoro \ E_\mathrm{in})<br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br /><br />

fonte wikipedia

In un impianto fotovoltaico l’efficienza è data:

potenza in uscita= potenza in uscita dagli apparati come inverter o batterie

potenza in entrata= potenza erogata dai pannelli fotovoltaici

Link sponsorizzati

Poiché il rapporto al massimo dell’efficienza energetica tende ad 1, più è alta l’efficienza in un impianto fotovoltaico e minore potenza viene persa al suo interno.

Per capire come aumentare l’efficienza negli impianto fotovoltaici occorre studiare inizialmente i punti in cui si hanno le perdite di potenza all’interno dell’impianto.

Di seguito ho stilato una lista che potrai utilizzare per verificare punto per punto ogni elemento del tuo impianto.

 

Monitorare l’impianto fotovoltaico

Per prima cosa se siamo interessati al miglioramento dell’efficienza e conseguente aumento del rendimento energetico del nostro impianto dobbiamo andare ad analizzare e monitorare la produzione di energia del nostro impianto.

Il monitoraggio dell’impianto è importante in quanto ci consente rapidamente di capire se vi sono dei malfunzionamenti e dei cali improvvisi di produzione energetica, questo quindi ci consentirà di reagire velocemente.

Il rapido intervento se ben ci pensiamo sono tutte ore di Sole in più che non perderemo se non ci accorgiamo per tempo delle anomalie, tradotto quindi in energia che non viene generata.

 

 

Confrontiamo i nostri dati con altri impianti

È’ molto importante che dopo la fase di monitoraggio questi dati che abbiamo in mano si possano confrontare con i risultati di altri impianti nelle zone limitrofe.

Come fare questo confronto?

Il confronto si può fare via web tramite dei database in grado di monitorare e analizzare in tempo reale la produzione di più impianti.

Questo confronto permette di avere un riscontro reale nella produzione,  tenendo in considerazione condizioni atmosferiche e zona di installazione uguali.

 

Dimensionamento dei cavi elettrici

La corrente che scorre all’interno dei tuoi cavi elettrici causa per effetto Joule perdite di potenza lungo i cavi, come evitare queste perdite di energia?

Per prima cosa devi dimensionare correttamente la sezione dei cavi elettrici nel tuo impianto, in questo modo la corrente non troverà alcun ostacolo di sezione.

Come seconda cosa ti consiglio di progettare un impianto che abbia un numero di Volts alto, questo significa che a parità di lunghezza dei cavi un impianto con pannelli a 24 Volt avrà perdite molto ridotte rispetto ad uno a 12 Volt, questo perché maggiore è il potenziale sui cavi e minore sarà la perdita di energia per far passare gli elettroni in esso, non per questo la Enel ha scelto di trasportare la corrente ad alte tensioni.

Link sponsorizzati

Se hai un impianto auto-costruito per calcolare la tensione teorica sviluppata dal pannello basta che moltiplichi i Volt di una cella per il numero di celle fotovoltaiche che hai saldato in serie.

Se invece hai un pannello comprato basta che leggi nelle sue specifiche.

 

Orientamento dei pannelli fotovoltaici

Cerca di prediligere un orientamento a Sud.

 

Angolazione dei pannelli fotovoltaici

Poni tutti i pannelli fotovoltaici con una stessa angolazione tra i 20 ed i 30 gradi (=>avrai una uguale potenza erogata)

Tieni sempre puliti i pannelli fotovoltaici!

Pulisci i pannelli se vedi che si è formato dello sporco:

  • foglie,
  • escrementi di uccelli,
  • sporco,
  • polvere,
  • etc…

Attenzione agli ombreggiamenti!

Poni i pannelli in zone non ombreggiate.

Aiutami ad inserire altri punti a questo elenco!

Scrivi altri elementi di efficienza/inefficienza buone pratiche per migliorare la produzione energetica del tuo impianto tramite:

commenti qui sotto

facebook

twitter

email-> [email protected]

© Riproduzione riservata

Link sponsorizzati

Giorgio

Sono un giovane ingegnere romano di 37 anni, con una grande passione per la tecnologia. In questi ultimi anni mi sono avvicinato ad uno stile di vita più "green". Su questo blog troverai il meglio delle tecnologie eco sostenibili, e moltissimi suggerimenti su come risparmiare energia in casa, al lavoro... ed in questi ultimi anni ho sentito il bisogno naturale di avvicinarmi verso stili di vita più “green”.


Articoli selezionati per te:

Link sponsorizzati

3 commenti su “Come Aumentare l’Efficienza del tuo Impianto Fotovoltaico!”

  1. BUONASERA, POSSIEDO UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO “ISOLA”, CIOE’ CON LE BATTERIE, DA CIRCA 10 ANNI. PER LA VERITA’ NON HA MAI PRODOTTO ABBASTANZA ENERGIA FIN DALL’INIZIO (PER LE MIE ESIGENZE), SOLO NEI MESI ESTIVI MAGGIO-SETTEMBRE, RIUSCIVA A SOPPERIRE QUASI TOTALMENTE AL NOSTRO BISOGNO. DA DUE ANNI CIRCA, PERO’ L’EFFICENZA SI E’ RIDOTTA QUASI A 0. PENSO CHE DIPENDE DALLE BATTERIE, CHE PERO’ NON SONO IN GRADO DI MONITORARE. INOLTRE HA SEMPRE AVUTO UN, SEMPRE PER ME, DIFETTO: QUANDO LE BATTERIE SI SCARICANO, IN AUTOMATICO, ESSE VENGONO IMMEDIATAMENTE RICARICATE DALLA RETE ELETTRICA CONSUMANDO MOLTISSIMA ENERGIA, COSTRINGENDOMI A PASSARE PER TEMPO ALLA RETE. NON SONO CAPACE NE’ DI TOGLIERE QUESTA FASTIDIOSA FUNZIONE, TANTOMENO SONO IN GRADO DI CAPIRE SE CON UNA GIUSTA SPESA, POSSO RIPORTARE LE CONDIZIONI DI EFFICENZA QUASI ALLO STATO ORIGINALE. SE C’E’ QUALCUNO CHE MI SA INDIRIZZARE VERSO UNA STRADA GIUSTA PER RISOLVERE TALI PROBLEMI, PER CORTESIA, MI SCRIVA, IO GLI SARO’ GRATO. LA MIA MAIL E’ [email protected] GRAZIE LEONARDO BAIOCCHI DI GAVORRANO (GROSSETO).

    Rispondi
  2. Sono un ing. non più giovanissimo che assieme ad un collega, stiamo procedendo al deposito di un bretetto su applicazioni fotovoltaiche.
    Vorremmo poi procedere alla produzione e commercializzazione.
    Desidererei per vari motivi (anche tecnici), poterti contattare privatamente.

    Roberto

    Rispondi

Lascia un commento