Guida Fotovoltaico


Link sponsorizzati

Guida Fotovoltaico in cui troverai tutti i vantaggi e svantaggi dell'installarzione di un impianto fotovoltaico sul tetto della tua casa. Scoprili subito!

Link sponsorizzati

Una guida al fotovoltaico breve e puntuale ai vantaggi e svantaggi dell’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della tua casa.

Ho scritto per te una guida al fotovoltaico in cui ti illustro tutti i vantaggi e svantaggi dell’installazione del fotovoltaico.

Le energie rinnovabili e, in particolare, il fotovoltaico interessano un numero sempre crescente di persone e di aziende in Italia.

I benefici di questa scelta sono numerosi e ben noti, tuttavia la prima cosa da fare per individuare la soluzione di risparmio energetico più adatta alle proprie esigenze, è quella di valutare dettagliatamente il fabbisogno energetico elettrico proprio e verificare la fattibilità economica della soluzione individuata considerando le diverse possibilità di incentivi, contributi e detrazioni offerte dalle diverse normative.

Iniziamo quindi riassumendo in due punti i vantaggi reali e concreti derivanti dall’installazione di un impianto fotovoltaico.

Il primo vantaggio: il Sole è gratis!

Una volta affrontato l’investimento iniziale, siamo in grado di produrre energia in maniera autonoma ottenendo un notevole risparmio in bolletta.

Non interessano le oscillazioni di prezzo delle fonti fossili e

siamo indipendenti dai fornitori di energia elettrica:

fino a quando il Sole continuerà a sorgere (e abbiamo buone ragioni per non dubitarne!) l’energia è assicurata e, soprattutto, gratuita!

Il secondo vantaggio: fai bene all’ambiente!

Secondo recenti analisi l’Italia si classifica in Europa come il Paese con la peggiore condotta ambientale:

  • l’aria che respiriamo è inquinata,
  • i danni alla salute crescono.

La produzione di energia pulita riduce le emissioni di gas serra e si stima che per ogni KWatt/h di energia fotovoltaica prodotta si evita l’emissione in atmosfera di oltre 500 g di anidride carbonica.

Gli incentivi al fotovoltaico

Nel caso in cui si decida di installare un impianto fotovoltaico occorre affrontare un importante investimento iniziale che è agevolato dagli incentivi previsti dal Quinto Conto Energia.

Quest’ultimo premia in modo particolare l’installazione del fotovoltaico innovativo architettonicamente integrato nell’edificio; gli incentivi aumentano inoltre per gli impianti i cui componenti sono prodotti in Europa e per l’installazione del fotovoltaico a seguito della rimozione amianto.

Il Quinto Conto Energia rende tendenzialmente più convenienti gli impianti su tetto di piccola dimensione, per agevolare maggiormente le installazioni a servizio delle residenze private.

La criticità legate agli incentivi è dovuta al fatto che questi ultimi non sono inesauribili pertanto occorre essere pronti e decisi nella scelta.

Come scegliere la soluzione giusta?

Esistono condizioni in cui il fotovoltaico può non risultare la soluzione ideale: è infatti necessario che la superficie di installazione abbia una corretta esposizione e che sia possibile garantire la giusta inclinazione del piano dei moduli fotovoltaici.

Non devono inoltre essere presenti elementi – come camini, alberi, ecc. – che possano ombreggiare la superficie utile, anche se oggi il mercato offre possibilità di modulare l’impianto in modo tale che gli ombreggiamenti dei singoli moduli non influenzino la resa dell’intero impianto.

Prima della realizzazione è quindi bene richiedere il sopralluogo di un team di professionisti che possa individuare la soluzione migliore per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio.

E TU installerai mai un impianto fotovoltaico sul tuo tetto?

Scrivici subito qui sotto un tuo commento 😉

© Riproduzione riservata

Articoli selezionati per te:

Condividi qui la tua esperienza:

8 Commenti

  1. Adriano 6 ottobre 2014
    • ecoglobo 15 ottobre 2014
  2. Vito 1 ottobre 2014
  3. David 22 febbraio 2014
  4. bogdan 4 giugno 2013
    • ecoglobo 4 luglio 2013
  5. Vincenzo 14 novembre 2012
    • ecoglobo 15 novembre 2012

Scrivi qui sotto il tuo commento: